Federico Coltro: «La mia pallavolo? Uno staff di allenatori che lavora per qualità e non per età».

Nella nuova società Arena Volley Team Verona, una figura di riferimento sarà sicuramente Federico Coltro, che avrà il compito di affiancare Piergiorgio Merlanti come secondo allenatore della B2 Tecnovap e U18 Vivigas, oltre che allenare nelle giovanili della nuova società veronese. Forte dell’esperienza e dei buoni risultati ottenuti negli anni di militanza nel Vtv, Coltro illustra che cosa ci si dovrà aspettare dalla prossima stagione. «Riguardo al campionato di serie B2, io ed il mister Merlanti abbiamo deciso di non inserire in rosa delle giocatrici fuori quota. Per questo ci sarà da fare un lavoro importante, per poter formare nella maniera più completa le ragazze come giocatrici di pallavolo. Sono un paio di anni che alleno nel campionato di B2 e» prosegue «per loro sarà sicuramente un banco di prova assai difficile. Alcune atlete le conosco già da quando erano in U14, ed è per me un motivo d’orgoglio vederle essere riuscite a conquistare un posto in questa squadra». Una squadra che, nelle prime due settimane di preparazione ha mostrato molti segnali positivi dai quali partire per centrare gli obiettivi prefissati. «C’è un buon mix, sia per quanto riguarda l’aspetto fisico sia per la tecnica individuale». Inoltre Coltro sottolinea un altro aspetto importante. «Per me è fondamentale l’atteggiamento e la propensione al lavoro che, da quando abbiamo iniziato, sto valutando positivamente. Non c’è inoltre nessuna primadonna, ma tutte stanno sudando indistintamente, cercando di mettere in pratica al meglio gli insegnamenti ricevuti. Questo» sottolinea «è un prerequisito che ci permetterà di lavorare con maggior serenità e tranquillità». Per poter affrontare al meglio i campionati di B2 e U18. «La serie B2 sarà il campionato che servirà alle ragazze per imparare modi e tempi della pallavolo di alto livello. Sarà infatti come disputare dei test match, che ci permetteranno di capire a che punto siamo arrivati con la crescita e su quali aspetti intervenire, per poi migliorare sia singolarmente sia riguardo al gioco di squadra. È logico che la reale competizione sarà nel campionato U18, dove dovranno vedersela con le loro pari età. La fortuna» sottolinea «è che avremo un biennio nel quale far crescere le ragazze le quali, successivamente, saranno formate per poter magari trovare posto in categorie superiori». Oltre alla B2 e all’U18, Coltro sarà impegnato ad allenare anche delle giocatrici più giovani. «Allenerò delle atlete nate dal 2005 al 2007. Faranno gli allenamenti sempre insieme e disputeranno i campionati U13, U14, U16 e Terza Divisione, senza una distinzione reale tra chi gioca in una categoria o nell’altra. Questo» spiega «è un sistema di lavoro che ho iniziato ad adottare dall’anno scorso quando allenavo l’U14 e U16 in Vtv, e che ho deciso di riportarlo nella nuova realtà di Arena Volley Team Verona, anticipandolo però riguardo alle annate coinvolte. La passata stagione sono riuscito a raggiungere risultati prestigiosi, vincendo l’U14 ed arrivando terzo nell’U16, utilizzando sempre lo stesso gruppo di atlete. Il mio sistema si basa sul lavorare per qualità e non per età. Nel settore giovanile inoltre, oltre ai risultati, il mio obiettivo e compito sarà principalmente quello di individuare e valorizzare il talento dei singoli. In questo modo si riuscirà a far emergere al meglio le caratteristiche di ognuno. Il tutto ovviamente grazie allo staff che collabora con me, formato da Alessia Marzari, Piergiorgio Merlanti e da tutti gli allenatori delle squadre che si avvicenderanno di volta in volta. Al di là del nome di un allenatore o dell’altro, in questo tipo di lavoro è comunque sempre il gruppo che fa la differenza. Sono convinto» conclude «che il nostro staff di allenatori, che seguirà per un quadriennio un gruppo di atlete, non potrà quindi che ottenere risultati positivi».

Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona