Fabiana Brutti: «Abbiamo tutte le carte in regola per recitare un ruolo importante»

Tornare a Verona per scrivere un’altra bella pagina della sua carriera. Il centrale Fabiana Brutti ha messo VIVIgas in cima alle proprie preferenze, per vivere da protagonista il prossimo campionato di serie B1, con l’obiettivo di arrivare più in alto possibile. Come infatti lei stessa spiega, «È stato un piacere ritornare a Verona. La scelta di cambiare squadra» prosegue «è stata praticamente forzata, perché a Montecchio, dov’ero la scorsa stagione, sono state fatte determinate scelte. Io però, avendo ancora tanta voglia di giocare, ho iniziato a guardarmi intorno, per capire dove avrei potuto rimettermi in gioco mantenendo comunque una buona categoria». E la scelta è caduta su VIVIgas. «Più di una squadra mi aveva mostrato il propriointeresse, ma alla fine ho deciso di venire all’Arena Volley. E» sottolinea «fino ad oggi penso di aver fatto la scelta più giusta, dal momento che ho anche ritrovato persone che conosco e che sono a me care». In una squadra assemblata per giocare un buon campionato e che, già al torneo disputato a Offanengo e nel test match contro Montecchio, ha mostrato di avere le carte in regola per recitare un ruolo importante in serie B1. «Sono convinta che la squadra abbia grosse potenzialità, e l’abbiamo dimostrato ad esempio a Offanengo, dove siamo arrivate in finale, sfiorando la vittoria per un soffio. Sarebbe stata una bella soddisfazione vincere ma, già vedere l’ottimo affiatamento come gruppo che avevamo dopo solo tre settimane di preparazione e la buona intesa in campo, mi hanno dato tante sensazioni positive. Per questo» aggiunge «non vedo l’ora di giocare la prima partita di campionato, perché ci sono tutti i presupposti per far bene». Grazie all’apporto di Fabiana, pronta a giocare un’altra stagione ad alto livello. «Per quanto mi riguarda, anche se sono tanti anni che ormai gioco in categoria, cercherò comunque di migliorare ulteriormente, dando sempre il massimo partita dopo partita». In un girone dove VIVIgas cercherà di recitare un ruolo importante. «Talmassons ha sempre allestito la squadra per salire di categoria, così anche Vicenza quest’anno sembra voler puntare in alto. Nulla però è detto perché, per esperienza, anche due anni fa a Montecchio nessuno ci dava per favorite, ed alla fine abbiamo stupito tutti. Per questo sarà bello giocare tutte le partite a viso aperto, per vedere fin dove riusciremo ad arrivare. Io» prosegue «cercherò di mettere a disposizione tutta la mia esperienza, soprattutto per chi magari non ha finora giocato tanti anni in categoria. E poi» sottolinea «ho sinceramente tanta voglia di divertirmi con le mie compagne, perché possiamo veramente fare un bel campionato. Iniziando a giocare le amichevoli» prosegue «si percepisce che l’adrenalina sale di giorno in giorno, in vista della prima giornata di campionato». Fabiana inoltre, oltre ad essere un punto di riferimento per le compagne, lo sarà anche per tutta Arena Volley Team Verona, dal momento che la prima squadra è comunque un obiettivo a cui le ragazze delle giovanili aspirano ad arrivare. Ed è a loro che il centrale di VIVIgas dedica l’ultimo pensiero. «Al giorno d’oggi è difficile trovare una società con dei settori giovanili così grandi e ben curati. Io ho militato per sette anni nel Gaiga, dove c’era la massima cura per il settore giovanile, indipendentemente dalla categoria della prima squadra. Questo» aggiunge «è sicuramente l’aspetto migliore per una società, perché c’è assoluto bisogno delle giovani, anche se poi in carriera ne ho incontrate di tipologie diverse. Ci sono quelle che, per aiutare la prima squadra avrebbero fatto qualsiasi sacrificio, mentre altre che invece trovavano la prima scusa possibile per non giocare. Questa nuova società farà sicuramente bene alla pallavolo di Verona, però sono le ragazze le prime che dovranno capire che, per arrivare in alto, ci vuole tanto sacrificio. Io ho rinunciato a tante cose, ma ho fatto una carriera che mi ha dato tante soddisfazioni. E sono certa» conclude «che quest’anno ne arriveranno altre».
 
Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona