Claudia Fracasso «Mi aspettavo un pronto riscatto dalle ragazze, e così è stato»

Bene, bene, bene... ma non benissimo. Si può riassumere citando il titolo della canzone di Shade il fine settimana giocato dalla squadra guidata da Claudia Fracasso che, se in Prima Divisione si è sbarazzata del Beladelli grazie ad un ottimo 3 a 0, in U16 è passata ai quarti battendo il Valpantena Volley al termine di una partita con qualche “però” di troppo. Come confermati dalle parole di Claudia, «Mi aspettavo un pronto riscatto dalle ragazze, e venerdì sera, contro il Belladelli hanno giocato una buona partita. Sono infatti entrate in campo determinate, decise e dimostrandosi ben affiatate, dando una risposta positiva. In U16 invece c’è sempre una certa tensione che la squadra non riesce a scrollarsi di dosso. In alcuni momenti» aggiunge «alcune ragazze sono andate in tilt, anche in situazioni di gioco semplici. Probabilmente si sentono maggiormente responsabili quando giocano in U16, per questo stanno facendo un cammino totalmente diverso nei due campionati. Io» ammette «pensavo invece che fosse il contrario, con maggior pressione in Prima Divisione, dove ci sono squadre esperte e di altro livello. Invece, forse perché hanno tanta voglia di raggiungere l’obiettivo prefissato in U16, però a mio avviso viene vissuto con troppa tensione. Se riusciranno a gestire meglio le emozioni, sono certa che la strada sarà sicuramente in discesa, soprattutto perché da adesso in poi le partite si faranno sempre più pressanti a livello di impegno fisico e mentali». Claudia dunque manda un messaggio alle ragazze dicendo: «In partita la squadra non si esprime come invece fa durante la settimana. Serve dunque maggior serenità giocando con quella tranquillità e spensieratezza che le ragazze hanno quando giocano in Prima Divisione. Così facendo» conclude «potremo toglierci delle soddisfazioni».  (m.h.)