Su il sipario! Grande entusiasmo alla presentazione di VIVIgas Arena Volley

Parafrasando Rino Gaetano, si può dire che, da domenica, “Il cielo è sempre più arancio-blu!”

È bene partire dalla fine, cioè dall’intervento di Andrea Bolla, Amministratore Delegato di VIVIgas che, con le sue parole, ha sintetizzato tutto quello che racchiude il movimento Arena Volley. «È il quarto anno che siamo insieme. VIVIgas – ha sottolineato - ci pensa bene prima di sposare un progetto ma, una volta conosciuto, lo appoggia in pieno e lo segue nel tempo. Ci fa piacere sentire che nella pallavolo c’è tanta cura dei settori giovanili, come ci fa piacere continuare la collaborazione con Arena Volley anche quest’anno dove, tra le varie novità, c’è da sottolineare anche il nostro nuovo logo, che rappresenta tante cose ma anche le persone che si stringono la mano.»

Domenica mattina è iniziata ufficialmente la stagione dell’Arena Volley al palazzetto dello sport di Isola della Scala. Presentati da Stefano Marina e Giorgia Vecchini, dirigenti, allenatori e giocatrici si sono alternati sul palco allestito al centro della struttura, vicino al quale c’era un gazebo gonfiabile dove si svolgeva la vendita benefica di magliette personalizzate da Arena Volley con il logo “Schiaccia la SLA”, la 24 ore di volley organizzata a fine settembre per ricordare il giovane dirigente del Volley 88 e del VTV, Ivan Salamone, scomparso a causa della malattia. 
Come affermato in apertura dal vice presidente Claudio Pasquetto facendo gli onori di casa, «Ci presentiamo come una famiglia di amanti della pallavolo. Oltre a tutti i nostri tesserati, abbiamo invitato anche alcune delle società con le quali collaboriamo. Per questo – ha sottolineato – ci sentiamo di ringraziare tutte le persone che si danno da fare, affinché questa apertura verso altre società, possa far crescere il movimento della pallavolo. La collaborazione – ha ammesso - è dovuta anche al fatto che non possiamo avere tutte le squadre, dalle giovanili fino alla prima squadra, anche se come ogni genitore, vorremmo avere sempre vicine quelle che sentiamo come "nostre" atlete.»
Sommacampagna, Peschiera e Palazzolo sono le tre società presenti e con le quali Arena Volley continuerà la collaborazione sportiva, e che sono state rappresentate da dirigenti ed atleti venuti a testimoniare la crescita del progetto. Ma ci sono anche altre realtà con le quali VIVIGAS sta collaborando.

Tutta la famiglia di Arena Volley poi ha sfilato sul palco, iniziando da Oscar Magri responsabile del settore giovanile che ha affermato: «Quest’anno mi rimetto in gioco e prendo volentieri l’incarico da organizzatore.» Seguito da Francesco Menegazzi, altro dirigente del giovanile  che ha sottolineato quanto «Sarà un bel impegno. Essendo per me il primo anno che svolgerò il compito affidatomi, ci sarà tanto da fare. Sarà come un secondo lavoro che però – ha concluso – farò volentieri e con tanta passione.»
Dopo di loro è stata la volta di allenatori e giocatrici di tutte le squadre di Arena Volley, dal mini volley fino alla B1. 
Da segnalare le parole di Greca Pillitu che quest’anno allenerà anche una under 13. «A me piace insegnare, e sono nata come allenatrice. L’anno scorso seguivo tutto il settore giovanile, mentre quest’anno seguo direttamente anche una squadra di under 13, oltre che coordinare tutti gli allenatori.» Greca ha poi espresso un pensiero all’imminente inizio del campionato di serie B1. «Sabato avremo la prima partita di campionato. Stiamo iniziando con qualche difficoltà – ha ammesso – che però ci darà forza. Stiamo lavorando bene e, se ci sarà voglia di mettersi in discussione, cresceremo sicuramente. Riguardo al girone in cui siamo inseriti – ha proseguito - ci sono squadre che conosciamo ed alla nostra portata. Di certo, anche la fortuna sarà fondamentale, perché si può vincere ma anche perdere con gli ultimi così come contro i primi.» 

Vanno inoltre sottolineate le parole del tecnico Piergiorgio Merlanti, PJ per tutti, il quale presentandosi ha detto: «Sono un nuovo arrivato in casa Arena Volley. Allenare è la mia professione, ed ho creduto in questo progetto, perché è ambizioso, punta sulla valorizzazione delle giovani e mi stimola. Penso inoltre che ci sia un grande potenziale, ma anche tanto lavoro da fare già dal mini volley dove c’è molta voglia di crescere, come confermato dalle tante domande che fanno le ragazzine. Inoltre quest’anno allenerò, insieme a Claudia Fracasso, la seconda squadra di VIVIgas, un bel gruppo che giocherà in serie D e con grandi aspettative. L’obiettivo sarà di mantenere la categoria, cercando di fare il meglio possibile anche in U18, però – rivolgendosi alle ragazze – sappiamo cosa questo significa a livello di impegno da mettere.»
La mattinata si è conclusa con il saluto portato dai giocatori della Calzedonia, Thomas Frigo e Alex Grozdanov seguiti dal presidente della Fipav Verona, Stefano Bianchini, il quale ha affermato: «Fa piacere vedere tanto entusiasmo per una delle società più numerose tra quelle veronesi, diventata il punto di riferimento femminile per la nostra provincia.»
Finiti i festeggiamenti, ora si dovrà pensare a sudare e fare in modo di affrontare al meglio i vari campionati. Sarà come sempre il campo a dire se il lavoro fatto avrà centrato gli obiettivi prefissati quindi, su le ginocchiere e… in bocca al lupo!