SERIE D: THEMA STUDIO U.S. TORRI - VIVIGAS ARENA VOLLEY

THEMA STUDIO U.S. TORRI - VIVIGAS ARENA VOLLEY: 3 - 0 (25-20 25-17 25-10)

«Invece di andare in trasferta abbiamo deciso di rimanere a Castel D’Azzano». Esordisce così PJ, che sintetizza, ironizzando amaramente, la brutta sconfitta patita in casa delle vicentine del Torri. È una sconfitta che brucia, perché è stata persa l’occasione di battere una concorrente per la salvezza ed allungare in classifica. Come PJ aggiunge, «Analizzando questa sconfitta, ci si rende conto che dovremo lavorare anche su qualcosa di diverso rispetto al lato tecnico. Forse» prosegue «dovremo focalizzarci anche sul fattore mentale, perché siamo troppo discontinui». Riguardo alla partita il mister afferma: «C’è veramente poco da salvare. Se vogliamo trovare qualche scusante, possiamo dire che il Torri, per la prima volta, ha fatto scendere dalla serie B un paio di giocatrici per cercare di fare risultato, ma non possono assolutamente aver deciso da sole l’andamento della partita». Una partita che ha visto un peggioramento continuo, come purtroppo testimoniato dal punteggio. «Alla fine abbiamo fatto più noi che loro, con una lenta ed inesorabile consegna delle armi all’avversario». Ora dunque sarà fondamentale riordinare le idee e preparare al meglio la prossima partita che vedrà VIVIGAS ospitare sabato alle 17, il Volley Creazzo Inglesina, seconda in classifica e due punti sotto alla capolista Rovigo. «Questa sconfitta ci fa male perché subita contro una diretta avversaria in chiave salvezza, con tre punti che valevano doppio. Siamo comunque consapevoli che quando giochiamo in casa ci esprimiamo meglio, quindi sono certo che la squadra affronterà la partita con tranquillità e senza ansia, come ha fatto contro le squadre più forti, contro le quali abbiamo conquistato dei punti. Per questo, la mia speranza sarebbe quella di vedere lo stesso rendimento anche negli scontri diretti». Dove si dovrebbero trovare maggiormente le motivazioni per portare a casa il risultato. «Purtroppo» sottolinea «sabato non c’è stata la giusta attenzione, perché non sono state seguite le indicazioni per giocare al meglio la partita». L’importante comunque sarà dare una bella risposta sul campo sabato. «Ci siamo ributtati in palestra lavorando sodo. Partite come quella contro il Torri fanno scuola, quindi» conclude «speriamo sia servita da lezione e giochiamoci la prossima partita nel miglior modo possibile».  M.H.