SERIE D: Asia presenta la gara in programma stasera alle ore 20.30

Rimanere per rimettersi in gioco. Asia Fedrizzi, banda classe 2001 e da sempre in maglia VIVIGAS, quest'anno era tentata di provare nuove esperienze ed intraprendere nuove strade per rimettersi in gioco, ed invece il progetto illustratole da VIVIGAS l'ha subito convinta a rimanere per giocare in serie D e in Under 18, e continuare a praticare questo sport che mai avrebbe pensato di praticare, come lei stessa racconta. «Devo ammettere - esordisce - che io, da piccola, odiavo la pallavolo. Un giorno però ero a casa di Sara Coltri, mia amica ed attuale compagna di squadra, che alla sera doveva andare a fare allenamento. Mi chiese di accompagnarla e, da quel giorno, iniziai a provare per non smettere più.» Come detto però, la scorsa stagione ha messo alla dura prova Asia, al punto di voler cambiare aria. «L'anno scorso ho giocato in serie C, un'esperienza difficile perché inoltre giocavo nell'under 18, 16 e in seconda divisione. Era molto impegnativo però, anche se siamo retrocesse con la serie C, è stato comunque un anno che mi ha fatto crescere molto, grazie anche al veder giocare le mie compagne di squadra. Il poter fare l'Under 18, la serie D e l'arrivo di due nuove banda con cui mettermi in gioco e competere, mi ha convinta a rimanere.» In una squadra che quest'anno ha iniziato benissimo l'Under 18 ed ha conquistato finalmente la prima vittoria in serie D. «Siamo una squadra molto unita e tecnicamente forte. In serie D abbiamo fatto finalmente la prima vittoria, prendendo maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. Dobbiamo ancora crescere tanto - ammette - perché, come dice il mister PJ, arriviamo bene fino al 20, per poi regalare troppo, commettendo errori banali.» Una squadra con tanti pregi ma anche difetti, da migliorare strada facendo, come Asia spiega descrivendo i propri. «Penso che la parallela sia il colpo che mi riesce meglio, mentre la battuta devo assolutamente migliorarla, perché ci sono serate nelle quali le faccio anche bene, ma altre dove non ne metto in campo una, come è successo sabato scorso contro la Sabbionese.» Nonostante questo però contro la Sabbionese è arrivata la prima vittoria che, come affermato da Asia, «Ci ha permesso di affrontare questa settimana con uno spirito migliore. Ed inoltre PJ, come promesso, ha portato le paste per festeggiare la prima vittoria.» Una prima vittoria da provare a confermare sabato sera quando VIVIGAS ospiterà al Parrocchiale, alle 20.30, la capolista Real BC Volley. «L'obiettivo è sempre quello di andare in campo per vincere. Sabato scorso abbiamo capito di poter far bene anche in serie D, a patto di approcciare la partita con la stessa grinta che ci mettiamo in Under 18. L'importante - aggiunge - sarà non demoralizzarci nei momenti difficili ma farci forza e rimanere positive.» Come è stata Asia ad inizio stagione quando sembrava che le cose non potessero andare al meglio. «Purtroppo sono stata ferma le prime partite perché non avevo passato la visita medica. Ero molto demoralizzata - ammette - perché non sapevo quando sarei potuta rientrare. Invece il tutto si è risolto brevemente, ed ora sono qui a dare il mio apporto, sperando di poter far bene quest'anno e magari riuscire ad arrivare più in alto possibile, anche se - conclude - una priorità sarà concludere gli studi, sperando un giorno di diventare assistente sociale.» M.H.