Serie B1 giornata 7

VIVIGAS ARENA VOLLEY – Itas Martignacco (Ud) 3-0
(18-25/22-25/26-28)
 
FORMAZIONE VIVIGAS ARENA VOLLEY: Andrich, Bissoli (3), Brignole (10), Cantamessa (5), Favari, Merzari (1), Mazzi (4), Rivoltella (5), Sgherza (9), Venturini A (10). Liberi: Moschini, Romanò. 1° Allenatore: Pillitu Greca 2° Allenatore: Fontana
FORMAZIONE Martignacco (Ud): Pozzoni (6), Frison, Beltrame (13), Martinuzzo (14), Persello, Cibin (5), Caravello (9), Molinaro (9), Gennai (3), Fedrigo (2), Chiodo. Liberi: De Nardi (1), Pecali. 1° Allenatore: Gazzotti.

Ci sono sconfitte e sconfitte. Alcune bruciano più di altre, ed altre ancora possono essere accettate con maggiore comprensione. VIVIGAS affrontava, fuori casa, la capolista Martignacco ed il risultato poteva essere ben più pesante di un, seppur netto, 3-0.
Sì perché la novità è che VIVIGAS in verità ha fatto vedere in Friuli dei notevoli passi in avanti rispetto a quanto visto nelle ultime uscite: tra le cose ritrovate la difesa che finalmente ha fatto vedere di esserci.
 
Solo il primo set è stato affrontato dalle atlete veronesi con una tensione sbagliata. Il sestetto di partenza è con Bissoli al palleggio, Mazzi opposta, centrali Cantamessa e Rivoltella, schiacciatrici Sgherza e Venturini. Sotto praticamente da subito (8-3) VIVIGAS poco alla volta inizia a giocare la propria partita ma senza riuscire a farsi sotto nel punteggio.  Nonostante una ricezione abbastanza positiva  (67%) l’attacco non riesce ad incidere con sufficiente efficacia (23%).
 
Ma a partire dal secondo set sono le veronesi a tornare in campo con maggiore determinazione: avanti 7-2 VIVIGAS mette in campo una maggiore determinazione sia in attacco che in difesa. A tratti la squadra gioca davvero bene e con una buona intensità. Certo ci sono anche delle fasi di black out, ma sembrano più sotto controllo. Finisce 25-22 con le veronesi che forse avrebbero meritato qualcosa in più.

Anche nel terzo set parte meglio la formazione di Arena con un buon 5-2. Per il resto il set è caraterizzato da un equilibrio costante, così le due formazioni proseguono punto a punto dal 18-18 fino al 26-26. Finisce però 28-26 per le friulane.
 
Le atlete veronesi hanno messo in campo una prestazione abbastanza rassicurante in termini di gioco. Se la squadra continuerà a lavorare e a giocare come fatto questa sera ad Udine potrà sicuramente portare presto a casa oltre che i complimenti anche i punti per la classifica.  Una gara persa ma rassicurante per l'intensità e la crescita nel gioco.