1 DIVISIONE FEMMINILE: Un punto che vale oro

 
PRIMA DIVISIONE FEMMINILE
VENERDÌ 17 NOVEMBRE 2017
VIVIGAS ARENA VOLLEY - PRIMAVERA BUTTAPIETRA
2-3
12-25 / 16-25 / 25-23 / 25-22 / 12-15
 
Spettabile pubblico, gentili signore ed egregi signori,
nonostante tutto, a seguito del programmato incontro musicale tenutosi nella precedente serata, siamo riusciti a fare IL PUNTO della situazione!
Un punto che vale oro nell’impegnativo contesto di ieri ed ancor più se confrontato con quelle che erano le prospettive e con ciò che si è visto in apertura. Chi l’avrebbe mai detto?
 
Serata di concerto alla sala grande del parrocchiale di Castel d’Azzano!
L’orchestra sinfonica Vivigas Arena Volley di 1^ Divisione ed Under 16 (“le butelete” per gli amici più intimi ed affezionati) ha intrattenuto i numerosi ospiti con un programma musicale a sorpresa composto da un’attenta e mirata selezione di brani per i quali, comune denominatore, è stato un graduale e continuo crescendo armonico.
Un excursus di sinfonie famose, più o meno classiche, a cominciare da Maurice Ravel con il suo Bolero (ricordato per i cioccolatini alcolici), passando da Wagner con la Cavalcata delle Valchirie (la guerra psicologica in Apocalypse Now di Coppola), dal Rondò alla Turca di Mozart (le comiche mute di Stanlio ed Ollio), per finire con il Sirtaki (il film Zorba il Greco con Anthony Quinn) che riprende la divertente danza ellenica che accelera progressivamente.
Ascoltare per credere!
Precise dinamiche musicali che si sviluppano con un pianissimo iniziale (12 a 25 e 16 a 25) che progrediscono fino ad un maestosa seconda parte per un totale di cinque sequenze musicali. L'organico sul palco era quello di una normale orchestra composta da sei elementi con l'inserimento, nel corso del procedere dei brani, di altrettante musiciste scelte ad hoc dalla brava direttrice al fine di aggiungere all’esecuzione ben determinati timbri e differenti caratteri armonici.
A proposito della direttrice d’orchestra, la libera enciclopedia di Wikipedia recita che deve avere innanzitutto un ruolo interpretativo. Esegue le scelte musicali fondamentali illustrando ai solisti, ai coristi ed ai musicisti la propria impostazione generale del componimento da eseguire. Ha una funzione di concertazione ed è d'aiuto per la coordinazione durante la performance indicando il ruolo, il tempo e gli ingressi in campo.
 
Per questa volta evito la puntuale descrizione dei singoli set in quanto ero troppo impegnato a seguire il concerto e non ho avuto l’accortezza di appuntarmi alcunché.
 
Domando inoltre scusa a chi di musica ne sa veramente per aver millantato conoscenze che non mi appartengono ma mi piacciono i paragoni che si sviluppano ragionando su come funziona una squadra sportiva ed un’orchestra.