Serie B1 giornata 26

VIVIGAS Arena Volley- Eraclya Aduna Pd 3-2
(17-25/25-16/25-22/20-25/15-9)
 
FORMAZIONE VIVIGAS ARENA VOLLEY: Bissoli (1), Bovo (2), Brignole (17), Merzari, Mazzi (5), Monzio Compagnoni (6), Muzzolon, Palumbo (15), Rivoltella (16), Sandrini (9). Liberi: Moschini, Romanò. 1° Allenatore: Pillitu Greca 2° Allenatore: Truzzi.
Eraclya Aduna (Pd): Volpin (5), Conti (10), Gavin (1), Cavestro, Dall’Ora, Forzan (3), Fenice, Mattiazzo (12), Ramon (14), Gavin, De Bortoli (24), Pizzolato (2). Liberi: Avesani, Bedin.   Allenatori: 1° Trolese.
 
Si chiude con una vittoria per 3-2 il campionato di VIVIGAS che raggiunge in classifica, a quota 36 punti, al 7° posto sia le padovane di Aduna che il Bassano.  Una gara anticipata alle ore 18.00 per disputare l’ultima giornata in contemporanea.
Una gara che le due squadre hanno onorato con il gioco anche se il clima era più da partita amichevole che di campionato. Le due formazioni erano entrambe salve e nessuna delle due poteva ambire ad accedere ai play off promozione. Così è stata occasione per vedere in campo tante atlete che magari avevano avuto minori occasioni di mettersi in mostra nel corso del campionato.

Il primo ed il secondo set sono stati caratterizzati dal dominio di una delle due squadre: nel primo set a condurre il gioco ed il punteggio sono state le ospiti aggiudicandosi il parziale per 25 a 17 grazie ad una migliore prestazione in attacco (44% contro 20%), ma nel secondo a condurre le danze è stata VIVIGAS che si impone per 25-16 (molto meglio l’attacco veronese con il 47% contro il 26% ospite). Un po’ in difficoltà le attaccanti di VIVIGAS nel primo parziale nel mettere palla a terra, mentre nel secondo è Aduna ad andare in difficoltà. L’inserimento nel secondo set di Monzio Compagnoni e di Brignole nelle fila di VIVIGAS ha però dato qualcosa di più in attacco alle veronesi che sono riuscite a portarsi sull’1-1.

Brave le padrone di casa anche nell’aggiudicarsi il terzo set, il set forse più combattuto e a contenere il ritorno di Padova. VIVIGAS si porta avanti sul 2-1 con buone prospettive, per quanto visto in campo, di aggiudicarsi i tre punti in palio. Ed invece, ancora una volta, le carte in tavola si rimescolano, l’attacco veronese torna a fare fatica (26% contro 42%) e Aduna si riporta in parità sul 2-2.
Il quinto set torna ad essere dominio di VIVIGAS, con percentuali in attacco che tornano ad essere positive (44% contro 33%). C’è il tempo di annotare anche il debutto in campo di Anna Muzzolon, classe 2001.
Una partita di fine campionato, piacevole da vedere, con VIVIGAS che ha meritato la vittoria. Una occasione per vedere in campo tutte le atlete veronesi.