ATLETE AZZURRE A CASTEL D'AZZANO

Mercoledì 14 maggio 2014 è un'altra delle date storiche nel fantastico libro della pallavolo di Arena Volley. Tre atlete della nazionale Italiana pallavolo, impegnate in questi giorni in uno stage con la nazionale a San Bonifacio sono infatti venute ad incontrare le scuole di Castel d'Azzano in mattinata. Il tutto grazie alla Federazione Italiana Pallavolo - Comitato di Verona e di Arena Volley che ci ha messo lo zampino. Le tre atlete, il  libero Monica De Gennaro, classe 1987, giocatrice in serie A1 del Conegliano, la schiacciatrice Valentina Fiorin, classe 1984, sempre del Conegliano e la centrale Cristina Chirichella, classe 1994, dell'Ornavasso hanno dimostrato di essere delle vere campionesse, non tanto per quello che hanno potuto mostrare sul campo, ma per quello che ci hanno detto.
Hanno raccomandato ai ragazzi presenti di studiare per pensare al loro futuro, ma hanno anche raccomandato di praticare dello sport. Poi hanno usato una parola oggi fuori moda, forse non c'è più sui dizionari. E' la parola "sacrificio". Ci hanno detto che una atleta si deve alimentare in maniera responsabile e deve condurre una vita sana: andare a dormire ad orari regolari, alimentarsi bene ed impegnarsi. Non ricordo chi, ma sicuramente qualcuno intelligente, ha detto che è solo nei dizionari che la parola "successo" arriva prima di "sudore".
Tante sono le cose che le nostre tre azzurre ci hanno raccontato, dei loro inizi pallavolistici, dei loro sogni. Però il vostro cronista vi vuole raccontare un piccolo fatto, quasi insignificante.
Come società Arena Volley abbiamo regalato alle tre atlete una piccola borsa con il nostro logo, a ricordo di questo incontro. Niente di che. Eppure tutte e tre le atlete sono venute a ringraziarci personalmente. Ecco, noi crediamo che queste cose distinguono le atlete normali dalle campionesse. Campionesse sul campo, nella vita quotidiana e nell'educazione.
Grazie ragazze! Ci avete proprio conquistati!

Che mondo sarebbe senza Arena?